L’etichetta energia offre maggiori informazioni

L’etichetta energia non indica solo il consumo energetico di un elettrodomestico ma anche, ad esempio, la capienza di un frigorifero o la durata di vita di una lampada.

L’etichetta energia fornisce anche informazioni sul volume utile di un forno. L’etichetta energia fornisce anche informazioni sul volume utile di un forno.

L’etichetta energia ha il compito di informarvi in qualità di clienti se vi trovate davanti a un apparecchio che divora o risparmia energia.

Ulteriori informazioni sull’etichetta energia:

Oltre al consumo energetico, l’etichetta energia contiene altre informazioni in base al tipo di elettrodomestico. Queste dovrebbero facilitare la decisione nel caso di un acquisto.

  • Per i frigoriferi, ad esempio, è anche indicata la capienza. Nel caso dell’acquisto di un frigorifero sono importanti soprattutto le dimensioni esterne affinché l’apparecchio abbia posto in cucina. Spesso ci si dimentica del fatto che il volume interno può variare in base allo spessore del materiale isolante.
  • Nel caso delle lavatrici è inoltre indicata l’efficacia di lavaggio e di centrifugazione nonché il consumo di acqua. Le informazioni si basano sul programma di lavaggio a 60 °C per la biancheria di cotone.
  • Per le asciugatrici (tumbler) sono indicati la capacità di carico e il principio di asciugatura. Vengono in parte anche forniti i dati relativi alle emissioni di rumore. Le informazioni si basano sul programma di asciugatura “asciutto armadio” per la biancheria di cotone.
  • Nel caso delle lavastoviglie sull’etichetta energia sono anche indicati l’efficacia di lavaggio e di asciugatura nonché la capacità di carico e il consumo di acqua. Le informazioni si basano sul programma di lavaggio standard.
  • Per i forni elettrici è indicato il volume utile del compartimento. I produttori possono decidere se fornire anche i dati relativi alle emissioni di rumore. Le informazioni si basano sulla capacità di carico standard relativa al riscaldamento convenzionale o a circolazione d’aria/ad aria calda.
  • Nel caso di un condizionatore per uso domestico si misura la potenza di raffreddamento rispetto alla corrente assorbita. Quanto maggiore è questa cifra, tanto migliore sarà l’efficienza energetica.
  • Nell’ambito delle lampade, sull’etichetta energia sono riportati la potenza elettrica assorbita e il flusso luminoso (lumen). Facoltativamente il produttore può anche indicare la durata di vita delle lampade.
  • Nel caso dei televisori l’etichetta energia è obbligatoria dal 2012. L’etichetta fornisce inoltre altre informazioni come il consumo energetico annuo in kWh, la diagonale dello schermo, l’assorbimento di potenza durante il funzionamento, nonché l’indicazione in merito alla presenza di un vero interruttore di spegnimento.