Acquisto immobiliare: l’importanza del contratto

La stipula del contratto d’acquisto di un immobile è generalmente un momento molto felice ed emozionante. Nonostante l’euforia, il contratto andrebbe controllato minuziosamente. Un’attenta verifica evita problemi o delusioni future.

Firma il contratto di vendita Acquisto immobiliare

Tramite il contratto, il venditore si impegna a cedere l’immobile. L’acquirente invece si impegna a pagare il prezzo d’acquisto concordato. Inoltre, di regola il contratto comprende una descrizione dell’oggetto e la data in cui viene ceduto.

Leggere bene il contratto

Apponendo la propria firma sul contratto d’acquisto immobiliare, l’acquirente contrae un notevole obbligo finanziario e giuridico. Vale pertanto la pena leggerlo attentamente e più di una volta.

Certificare da un notaio

Tra l’altro, la sola firma dell’acquirente non è sufficiente per concludere il contratto. Ricordarsi che il contratto va allestito da un notaio e certificato pubblicamente. Per concludere ufficialmente l’acquisto della propria casa dei sogni è necessario registrare il bene immobile nel registro fondiario.

Verificare i dettagli

Prima di firmare il contratto verificare i seguenti punti:

Descrizione dettagliata

Achten Sie darauf, dass die Immobilie im Vertrag genau beschrieben ist. Sie wollen schliesslich nicht die Katze im Sack kaufen.

Consiglio: Siccome le formulazioni in «legalese» sono spesso sconosciute ai più, è consigliabile fare ricorso a uno specialista del settore.

Utili e rischi

Il contratto d’acquisto dovrebbe inoltre indicare la data a partire da quando è possibile prendere possesso dell’immobile. Si consiglia di stabilire una data precisa. Senza una data precisa utili e rischi vengono trasmessi già al momento della registrazione del contratto d’acquisto nel registro fondiario.

Consilio: In caso di nuova costruzione è consigliabile concordare come termine d’utilizzo al più presto il momento dell’approvazione tecnica dell’opera da parte delle autorità competenti.

Imposta sugli utili fondiari

Assicurarsi che nel contratto sia esplicitamente indicato che il venditore si assume l’imposta sugli utili fondiari. Il venditore è tenuto per legge a versarla, se però non può adempiere a questo obbligo per motivi di carattere finanziario, l’imposta ricade sull’acquirente.

Parlate con